fbpx

Nel dettaglio

Nel dettaglio

Le insegnanti  propongono quotidianamente diverse attività didattiche utilizzando metodi specifici affinché ogni bambino ed ogni bambina possa raggiungere le competenze nel modo più personale possibile.

Nel dettaglio

Le insegnanti  propongono quotidianamente diverse attività didattiche utilizzando metodi specifici affinché ogni bambino ed ogni bambina possa raggiungere le competenze nel modo più personale possibile.

Prescrittura

In linea col principio montessoriano secondo il quale per insegnare è necessario emozionare, l’avvicinamento alla scrittura avviene attraverso attività che stimolano la curiosità del bambino o della bambina attraverso esperienze ludiche.

Le attività proposte saranno mirate principalmente a suscitare interesse verso il mondo del segno grafico e aiuteranno i piccoli alunni ad affinare sempre più i movimenti dapprima dell’arto prescelto per scrivere, poi dei movimenti del polso e infine della mano. I bambini verranno portati in modo naturale ad eseguire movimenti sempre più precisi da sinistra verso destra  favorendo il cosiddetto” gesto principe” cioè il posizionamento del pollice dell’indice e deldito medio affinché l’impugnatura della penna possa essere corretta. Attraverso varie attività , quindi, si potranno interiorizzare e riprodurre  linee verticali, orizzontali, oblique, linee curve, aperte o chiuse….per poi renderle “lettere”!

Prescrittura

In linea col principio montessoriano secondo il quale per insegnare è necessario emozionare, l’avvicinamento alla scrittura avviene attraverso attività che stimolano la curiosità del bambino o della bambina attraverso esperienze ludiche.

Le attività proposte saranno mirate principalmente a suscitare interesse verso il mondo del segno grafico e aiuteranno i piccoli alunni ad affinare sempre più i movimenti dapprima dell’arto prescelto per scrivere, poi dei movimenti del polso e infine della mano. I bambini verranno portati in modo naturale ad eseguire movimenti sempre più precisi da sinistra verso destra  favorendo il cosiddetto” gesto principe” cioè il posizionamento del pollice dell’indice e deldito medio affinché l’impugnatura della penna possa essere corretta. Attraverso varie attività , quindi, si potranno interiorizzare e riprodurre  linee verticali, orizzontali, oblique, linee curve, aperte o chiuse….per poi renderle “lettere”!

Autonomia

Si parla spesso di autonomia ma cosa si intende davvero con questo termine? L’autonomia è la capacità di fare da soli e attraverso le attività routinarie i bambini raggiungono ottimi livelli di autonomia nelle varie attività proposte. Ma per “lavorare sull’autonomia” del bambino si intende anche stimolare i bambini a pensare in modo libero e divergente, ad esprimere sentimenti di indipendenza, di orientarsi a compiere scelte autonome in contesti relazionali e normativi diversi. L’autonomia si pone come un bisogno di differenziarsi dagli altri e di riconoscersi dotati di proprie specificità e originalità!

Autonomia

Si parla spesso di autonomia ma cosa si intende davvero con questo termine? L’autonomia è la capacità di fare da soli e attraverso le attività routinarie i bambini raggiungono ottimi livelli di autonomia nelle varie attività proposte. Ma per “lavorare sull’autonomia” del bambino si intende anche stimolare i bambini a pensare in modo libero e divergente, ad esprimere sentimenti di indipendenza, di orientarsi a compiere scelte autonome in contesti relazionali e normativi diversi. L’autonomia si pone come un bisogno di differenziarsi dagli altri e di riconoscersi dotati di proprie specificità e originalità!

Scatola azzurra

Può accadere che a scuola i bambini abbiano più limiti che possibilità. Quando si gioca con la sabbia non si hanno  “modelli”, non esistono canoni di gioco e ci si sente liberi”.
La scatola azzurra oltre alle attività di manipolazione permette attività utili per lo sviluppo emotivo:

  • Contatto diretto con elementi naturali (sabbia, terra, acqua, sassi, conchiglie…), drammatizzazione di storie.
  • Attività utili per lo sviluppo espressivo: costruire storie, fiabe, avventure, quadri, paesaggi.
  • Attività utili per lo sviluppo del linguaggio:
    Raccontare storie, avventure, fiabe.
  • Attività logico/matematiche: questo materiale così naturale e vario essendo capace di suscitare forti emozioni facilita nel bambino riflessioni ed operazioni di tipo topologico e matematico.

Scatola azzurra

Può accadere che a scuola i bambini abbiano più limiti che possibilità. Quando si gioca con la sabbia non si hanno  “modelli”, non esistono canoni di gioco e ci si sente liberi”.
La scatola azzurra oltre alle attività di manipolazione permette attività utili per lo sviluppo emotivo:

  • Contatto diretto con elementi naturali (sabbia, terra, acqua, sassi, conchiglie…), drammatizzazione di storie.
  • Attività utili per lo sviluppo espressivo: costruire storie, fiabe, avventure, quadri, paesaggi.
  • Attività utili per lo sviluppo del linguaggio:
    Raccontare storie, avventure, fiabe.
  • Attività logico/matematiche: questo materiale così naturale e vario essendo capace di suscitare forti emozioni facilita nel bambino riflessioni ed operazioni di tipo topologico e matematico.

Il closlieu

Un laboratorio di pittura in cui i bambini sono liberi dall’intervento e dal giudizio dell’adulto. Si tratta di giocare con i colori per il piacere di farlo con un piacevole sottofondo musicale. I bambini si sentono liberi di esprimersi senza correre il rischio di essere “corretti”perché nel gioco del dipingere non c’è errore!

Il closlieu

Un laboratorio di pittura in cui i bambini sono liberi dall’intervento e dal giudizio dell’adulto. Si tratta di giocare con i colori per il piacere di farlo con un piacevole sottofondo musicale. I bambini si sentono liberi di esprimersi senza correre il rischio di essere “corretti”perché nel gioco del dipingere non c’è errore!

Il Sonno

Le routine al nido sono molto importanti, sono delle impalcature sopra cui si costruisce tutto il resto. Il riposo è una delle routine più importanti durante l’arco della giornata di un bambino ed è un indicatore positivo dell’efficacia del nostro agire educativo e dell’effettivo benessere del bambino. Addormentarsi a scuola significa potersi fidare completamente delle educatrici e anche dei compagni, significa far crollare i timori, le ansie e le preoccupazioni e lasciare spazio alla fiducia, al riposo, alla prevedibilità e familiarità del momento che genera rassicurazione. Per questo vengono rispettate le esigenze individuali di ogni bambino (ciuccio, pupazzo, oggetto transizionale) e i diversi rituali che richiedono una relazione con l’adulto (ninna nanna, carezze, abbracci, vicinanza).

Il Sonno

Le routine al nido sono molto importanti, sono delle impalcature sopra cui si costruisce tutto il resto. Il riposo è una delle routine più importanti durante l’arco della giornata di un bambino ed è un indicatore positivo dell’efficacia del nostro agire educativo e dell’effettivo benessere del bambino. Addormentarsi a scuola significa potersi fidare completamente delle educatrici e anche dei compagni, significa far crollare i timori, le ansie e le preoccupazioni e lasciare spazio alla fiducia, al riposo, alla prevedibilità e familiarità del momento che genera rassicurazione. Per questo vengono rispettate le esigenze individuali di ogni bambino (ciuccio, pupazzo, oggetto transizionale) e i diversi rituali che richiedono una relazione con l’adulto (ninna nanna, carezze, abbracci, vicinanza).