“Nostra città nostra Storia”: il Portico D’Ottavia
,

“Nostra città nostra Storia”: il Portico D’Ottavia

Giovedì 16 Novembre le classi seconde medie dell’Istituto Santa Maria sono andate a visitare il Portico di Ottavia, un complesso monumentale di Roma antica, edificato nella zona del Circo Flaminio in epoca augustea. Gli alunni hanno avuto così la possibilità di ammirare la radicale ricostruzione del complesso, finanziata con il bottino della vittoria sulla Dalmazia da Ottaviano, che lo dedicò a nome della sorella Ottavia. I templi furono probabilmente rimaneggiati e nuovamente dedicati. Fu costruita una biblioteca con due sezioni, una per i libri greci, l’altra per quelli latini, dedicata nel 23 alla memoria di Marcello dalla pietas materna. Nella ricostruzione il portico venne ampliato verso sud-ovest e vi furono aggiunti l’ingresso monumentale sporgente al centro del lato verso il Circo Flaminio e forse il portico esterno, che tuttavia potrebbe essere già stato presente nella fase metelliana. A causa di alcuni incendi il complesso subì molti danni e fu restaurato in epoca domiziana; nel 1555 entrò a far parte del Ghetto di Roma, dove gli alunni hanno potuto ammirare il complesso monumentale augusteo, sorto attorno al Teatro di Marcello che, durante il Medioevo, divenne il mercato del pesce di Roma: la vicinanza del Tevere e del porto fluviale di Ripa Grande garantivano un comodo approdo alle barche provenienti da Ostia, pronte a riversare sul mercato il pesce migliore. La visita si è conclusa con una passeggiata all’interno del Ghetto ebraico, dove gli studenti hanno assaggiato i dolci tipi della cucina giudaico-cristiana e hanno assistito a uno splendido tramonto di novembre nella capitale.

Please follow and like us: