Gita del biennio a Milano
,

Gita del biennio a Milano

Un sole estivo e un cielo da cartolina hanno accompagnato il biennio del liceo classico e scientifico in gita a Milano e nei luoghi manzoniani. Trentadue adolescenti e tre prof hanno passeggiato per tre giorni in una città bellissima e civile, dove si respira un po’ di Europa, piena di piccole sorprese, artistiche e architettoniche, custode di leggende, diatribe e riti scaramantici. Il tutto quasi nascosto tra le vie del centro, dove la fanno da padroni il Duomo, la Galleria, il Castello Sforzesco, sant’Ambrogio. E poi i sorprendenti Navigli, da quartiere dimenticato a zona “cool” e l’ancor più sorprendente nuovissimo quartiere dei
grattacieli, un’isola nel cuore di Milano che non ha (quasi) niente da invidiare a New York.
A Lecco i ragazzi hanno letteralmente camminato tra le pagine dei Promessi Sposi. Quelle su cui – ammettiamolo! – a quindici anni si sbadiglia spesso. Ma muovendosi tra il convento di fra’ Cristoforo, la casa di Lucia, la canonica di don Abbondio, il palazzotto di don Rodrigo e naturalmente il lago e il monte Resegone, quei luoghi finora solo studiati diventano luoghi della memoria dove incastrare le parole del romanzo e farne qualcosa di più di un testo da studiare.
E come sempre accade in ogni gita nella memoria resteranno soprattutto le cose non scritte nel programma di viaggio, quelle che accadono negli spazi tra una visita e l’altra, a pranzo, dopo cena, per la strada: sprazzi di vita condivisa da rispolverare anni dopo per riguardarli con indulgenza e un briciolo di nostalgia.

Please follow and like us: